Sono quelle che sfuggono dagli occhi la sera le lacrime scomposte, a volte incontrollate, a volte fuori luogo. E che poi si asciugano e si nascondono dietro ad un sorriso.


I sorrisi a primavera, l'odore dei libri nuovi, le frasi da sottolinearvi, le sigarette di notte, l'amore inaspettato, il sole dopo la tempesta.

Giada, 20, Lombardia.
"Sei sempre stato il sole dopo le mie tempeste.”
"Sapete qual’è il bello dei luoghi sconosciuti? Puoi essere chi vuoi e come vuoi. Puoi ripartire da zero, decidere di essere qualcun’altro, decidere di cambiare e incontrare persone nuove. E poi puoi ritrovare te stessa, proprio dove non avresti mai pensato. È per questo che dicono che dai viaggi non si torna mai come prima. Cambi, come cambiano le persone che ti sei lasciato alle spalle quando sei partito.”
©