Sono quelle che sfuggono dagli occhi la sera le lacrime scomposte, a volte incontrollate, a volte fuori luogo. E che poi si asciugano e si nascondono dietro ad un sorriso.


I sorrisi a primavera, l'odore dei libri nuovi, le frasi da sottolinearvi, le sigarette di notte, l'amore inaspettato, il sole dopo la tempesta.

Giada, 20, Lombardia.
"Telefonami.
Questa notte.
Ad ogni ora.
E addormentiamoci vicini, anche se lontani.”
—unsaved., on Facebook. (via lacrimescomposte)
Anonimo asked: C'hai preso in pieno. Questa che mi ha detto quella frase non pensa prima di parlare.

troppe persone sono così, che odio.

Anonimo asked: "Magari ti suicidi". Sono delle belle parole, soprattutto se dette a una persona che soffre.

mi dispiace, penso solo che chi l’ha detto sia una testa di cazzo che non pensa prima di aprire la bocca.

"Lui per me era diverso. E non tanto perché stavo bene tra le sue braccia, o perché mi guardava in modo speciale rispetto ad altri. No, lui era diverso perché era l’unica certezza che io avessi mai avuto nel mio mondo traballante che perdeva pezzi di continuo. Lui era la mia ancora di salvezza, era i miei sorrisi più belli, il sole dopo la tempesta. È per questo che ho scelto lui, è per questo che oggi lo scelgo ancora.”
©