Sono quelle che sfuggono dagli occhi la sera le lacrime scomposte, a volte incontrollate, a volte fuori luogo. E che poi si asciugano e si nascondono dietro ad un sorriso.
"Nonostante le tempeste dentro gli occhi, lei sorrideva. Sorrideva, e lo faceva spesso, forse per cacciar via tutte quelle nuvole nel suo sguardo.”
—unsaved, on Facebook.
©